nuovotim

Esame congiunto per il Lazio

In data 9 giugno ’17 si è tenuto un incontro tra l’azienda e le RSU del Lazio avente all’ordine del giorno:

la situazione del personale ex IT;
la condizione lavorativa del personale del 191;
l’esame congiunto degli orari operativi per il personale AOA (turni 7-21);

È intervenuta la d.ssa Sofia Marcone (HR ex IT) ad illustrare l’attuale situazione del personale ex IT dopo la fusione del dicembre 2016 ed il conseguente percorso di riconversione del personale e le internalizzazioni di attività nell’ambito di TIM con il previsto rilascio delle collaborazioni con società esterne ed il reimpiego delle figure professionali di IT tramite il passaggio nel Job Center.

Attualmente sul territorio di Roma sono stati completati i passaggi di circa 110 colleghi (200 in ambito nazionale) che sono transitati verso le realtà di Multimedia, Open Access e Kena, mentre resta da gestire il passaggio di ulteriori 1000 unità su Roma (1900 sul nazionale) per continuare l’attività di rilascio delle collaborazioni esterne soprattutto in ottica Application Management.

L’azienda specifica che per tutti si sta’ cercando di tenere conto delle condizioni logistiche, agevolando dove possibile la sede di lavoro, mentre la definizione delle strategie della gestione delle competenze informatiche ex IT in azienda è questione da discutere su tavolo nazionale.
Inoltre si fa presente che con l’intervento della d.ssa Marcone sarà l’ultima volta che si farà riferimento ad IT come entità a parte in ogni ambito.

L’incontro è continuato con la denuncia da parte delle OOSS della condizione lavorativa in cui si trova il personale del 191 dovuto al cattivo clima creato in seguito alle continue pressioni dei responsabili improntate alla produttività che danno luogo a disagi, impossibilità di cambio turno o fruizione permessi fino a richiami al personale che si possono definire poco educati.

L’azienda si riserva di effettuare le sue verifiche in merito alle situazioni evidenziate e pone l’accento sugli scarsi numeri ottenuti rispetto alle aspettative previste lasciando intendere che la condizione di disagio
derivi da questo, …??? Evidenziando di fatto un punto di vista diametralmente opposto alle OOSS.

Nel pomeriggio si è passati all’esame congiunto dei nuovi orari operativi per le AOA e l’azienda ha illustrato i cluster che saranno interessati per le singole Field Force del territorio.

Si tratta generalmente di due unità impiegate (1 a copertura del turno delle sette e uno a copertura del turno delle 21) per quanto riguarda il territorio del Lazio e di quattro unità (2 per il turno delle sette e due per il turno delle 21) e nei prossimi giorni seguiranno i numeri puntuali per ognuna delle strutture interessate.

Da segnalare che in apertura di discussione c’è stato un inasprimento dei toni tra alcune delegazioni sindacali presenti che ha di fatto impossibilitato lo svolgimento dell’esame previsto.

L’incontro si è concluso con la ricezione da parte aziendale di alcune segnalazioni riguardanti le navette, la difficoltà di spendibilità dei buoni pasto e di disservizi relativi al Competence Team, dei quali ha preso nota.

Visto l’epilogo avuto soprattutto per ciò che riguarda i nuovi orari AOA ed il mancato esame congiunto restiamo in attesa di ulteriori comunicazioni in merito e di eventuali convocazioni per un nuovo incontro circa l’argomento.

Questa Segreteria Regionale ritiene:

dei lavoratori di questa Azienda si è detto e fatto di tutto e le operazioni gestionali degli ultimi dieci anni (Esternalizzazioni, Cassa Integrazione, Mobilità, Trasferimenti, Demansionamenti, Contratti di Solidarietà Competence Team, Job Center, Progetto Reception – Site Specialist e chi più ne ha più ne metta) e, soprattutto le ‘’deportazioni’’ di questi ultimi mesi, dimostrano ancora una volta la necessità di ripensare certi valori… e di adottare per tempo ‐ e nel rispetto della legge ‐ nuovi più adeguati metodi di tutela. Auspicando anche un innovativo e nuovo modello di relazioni sindacali.

Noi siamo un’organizzazione autonoma, non tentiamo di esserlo!
Noi siamo Cisal Comunicazione.

Scarica il Pdf

Segreteria Regionale & Rsu
Pacchelli-Borelli-De Maria-Zuccaccia